LA STORIA E IL FUTURO

L’attività estrattiva e l’impiego di utensili di scavo ha inizio già in epoca preistorica. Nei millenni l’evoluzione ed il lento progresso hanno portato alla nascita della figura del cavatore scalpellino. Il lavoro manuale prevedeva l’uso di pala, piccone, carriola e piccoli vagli artigianali per la raccolta e la selezione di pietra, sabbia e ghiaia. Si tratta di una situazione che, con poche innovazioni, prosegue sino alla metà del '900.
Grazie al lavoro dei cavatori sono state realizzate le nostre città, nelle quali le pietre locali sono state il “cuore“ del costruire. Il settore ha vissuto in anni recenti una grande evoluzione tecnologica: oggi in cava si opera con sistemi e mezzi evoluti. È interessante rilevare come concetto di “chilometro zero” abbia rivalutato in questi ultimi anni l’impiego di risorse che esistono sul territorio, abbattendo così i costi ambientali dovuti al trasporto su lunghe distanze.

P. IVA 80008990345 - info@cavebergamasche.it